Oliva infornata di Ferrandina – Presidio Slow Food

Oliva infornata di Ferrandina – Presidio Slow Food

4,20

8 disponibili

L’oliva infornata di Ferrandina ha origini antiche e già più di un secolo fa sbarcò oltreoceno, precisamente a New York, in occasione di una grossa fiera.
L’unica varietà di olive che viene utilizzata è la Majatica: con drupe piuttosto grandi e con un nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, possiede caratteristiche uniche per questo tipo di prodotto. La stagione produttiva inizia a dicembre e si protrae per i due mesi successivi. La lavorazione vera e propria prevede una prima scottatura in acqua alla temperatura di 90°C per pochi minuti e una successiva salagione a secco per un breve periodo. Le olive, parzialmente disidratate, sono sistemate su graticci e avviate “all’infornata” negli essiccatoi, dove la temperatura arriva a circa 50°C. La tecnica di lavorazione delle olive infornate di Ferrandina accentua la naturale sapidità dei frutti, ma mantiene al tempo stesso la dolcezza caratteristica della majatica. Si sposano benissimo con i salumi lucani, i pecorini stagionati ma anche con preparazioni più complesse come l’insalata di arance, la zuppa di zucca gialla oppure il baccalà in umido. Sono in ogni caso ottime anche da sole, condite con olio extravergine di oliva, ovviamente di majatica, aglio fresco a pezzetti, scorze di arancia e limone grattugiate.

8 disponibili

Il frantoio Oroverde lucano ha ormai 20 anni di storia e nasce con l'intento di produrre e commercializzare olio extravergine di oliva e olive al forno di varietà Majatica, tipica delle colline di Ferrandina, piccolo e suggestivo comune della provincia di Matera. 

L’oliva infornata di Ferrandina ha origini antiche e già più di un secolo fa sbarcò oltreoceno, precisamente a New York, in occasione di una grossa fiera.
L’unica varietà di olive che viene utilizzata è la Majatica: con drupe piuttosto grandi e con un nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, possiede caratteristiche uniche per questo tipo di prodotto. La stagione produttiva inizia a dicembre e si protrae per i due mesi successivi. La lavorazione vera e propria prevede una prima scottatura in acqua alla temperatura di 90°C per pochi minuti e una successiva salagione a secco per un breve periodo. Le olive, parzialmente disidratate, sono sistemate su graticci e avviate “all’infornata” negli essiccatoi, dove la temperatura arriva a circa 50°C. La tecnica di lavorazione delle olive infornate di Ferrandina accentua la naturale sapidità dei frutti, ma mantiene al tempo stesso la dolcezza caratteristica della majatica. Si sposano benissimo con i salumi lucani, i pecorini stagionati ma anche con preparazioni più complesse come l’insalata di arance, la zuppa di zucca gialla oppure il baccalà in umido. Sono in ogni caso ottime anche da sole, condite con olio extravergine di oliva, ovviamente di majatica, aglio fresco a pezzetti, scorze di arancia e limone grattugiate.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Categorie prodotto

Carrello

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e fatti conquistare dal mondo Just Sud e dalle nostre offerte!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!