Colatura di alici di Cetara – Presidio Slow Food

Colatura di alici di Cetara – Presidio Slow Food

14,00

3 disponibili

Divenuta ormai nota nell’eccellenza della gastronomia italiana, la colatura di alici di Cetara è un liquido ottenuto dal processo di maturazione e stagionatura delle acciughe pressate sotto sale, seguendo un antico procedimento tramandato di padre in figlio dai pescatori di Cetara.
Le alici, dopo esser state pescate e sviscerate, vengono disposte in un contenitore in legno di rovere chiamato “terzigno” ovvero un terzo di una botte ed infine sistemate con la classica tecnica “testa-coda” a strati alterni di sale e alici. Completati gli strati, il contenitore viene coperto con un disco in legno detto “tompagno”, sul quale si collocano dei pesi, spesso delle pietre di mare. Il liquido, per effetto della pressatura e della maturazione delle acciughe, comincia ad affiorare in superficie: è un distillato limpido di colore ambrato carico, dal sapore deciso e corposo. La colatura ha avuto negli ultimi dieci anni un grande successo, tale da caratterizzare gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori della Costiera Amalfitana. Oggi questo tipico e genuino condimento della gastronomia locale, è diventato Presidio Slow Food, ed è in corsa per il marchio DOP.

3 disponibili

L’azienda è stata fondata nel 1969 da una famiglia originaria di Cetara, piccolo borgo della Costiera Amalfitana, noto per la pesca e la lavorazione del tonno, delle acciughe e della tipica colatura di alici.
Grazie al forte legame col territorio, IASA, riesce a riportare su grande scala, prodotti di nicchia che conservano intatte antiche tradizioni come la le alici e la colatura, il tonno pescato lungo le coste del mediterraneo tipo la specie alalunga (tonno bianco), il tonnetto del mediterraneo (alletterato) e il pregiatissimo tonno rosso (blufin).

Divenuta ormai nota nell’eccellenza della gastronomia italiana, la colatura di alici di Cetara è un liquido ottenuto dal processo di maturazione e stagionatura delle acciughe pressate sotto sale, seguendo un antico procedimento tramandato di padre in figlio dai pescatori di Cetara.
Le alici, dopo esser state pescate e sviscerate, vengono disposte in un contenitore in legno di rovere chiamato “terzigno” ovvero un terzo di una botte ed infine sistemate con la classica tecnica “testa-coda” a strati alterni di sale e alici. Completati gli strati, il contenitore viene coperto con un disco in legno detto “tompagno”, sul quale si collocano dei pesi, spesso delle pietre di mare. Il liquido, per effetto della pressatura e della maturazione delle acciughe, comincia ad affiorare in superficie: è un distillato limpido di colore ambrato carico, dal sapore deciso e corposo. La colatura ha avuto negli ultimi dieci anni un grande successo, tale da caratterizzare gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori della Costiera Amalfitana. Oggi questo tipico e genuino condimento della gastronomia locale, è diventato Presidio Slow Food, ed è in corsa per il marchio DOP.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Categorie prodotto

Carrello

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e fatti conquistare dal mondo Just Sud e dalle nostre offerte!

La tua iscrizione è avvenuta con successo!